Conviviale in Pratomago

Conviviale in Pratomago

Pietro Ralli * CONVIVIALE IN PRATOMAGNO Incredibile, ma è successo! Per l’amore dell’amico Paolo Rosi verso la montagna preferita, per la sua conoscenza di ogni sentiero e ogni anfratto, per le sue scorribande nei costoni impervi che guardano il Valdarno e nelle pendici morbide che guardano il Casentino, infine per la sua insistenza, il Rotary Club Arezzo Est ha consumato,

Read More

Ai nostri tempi, parte I

Ai nostri tempi, parte I

Pietro Ralli * Ai nostri tempi 1ª parte È sempre più raro, oggi, trovare un anziano, un vecchio che inizi un discorso con queste parole per raccontare il suo passato, le sue esperienze. Tutti hanno fretta, tanti non hanno la pazienza di ascoltare racconti di una società diversa, che non c’è più, esperienze di lavoro, ricordi di gioie e di

Read More

Ai nostri tempi, parte II

Ai nostri tempi, parte II

Pietro Ralli * Ai nostri tempi 2ª parte La religiosità della famiglia contadina Per le famiglie dei mezzadri nella prima metà del ‘900, la durezza della vita, del lavoro e spesso della miseria, si accompagnava ad una grande fede e religiosità. Le festività religiose erano occasioni frequenti per stare insieme in una larga comunione di pensiero e di fraternità. La

Read More

Ai nostri tempi, parte III

Ai nostri tempi, parte III

Pietro Ralli * Ai nostri tempi 3ᵃ parte La famiglia contadina ed il lavoro della terra Le stagioni segnavano il tempo opportuno ed adatto per il susseguirsi delle attività necessarie per le colture agrarie del podere. Attrezzi del contadino Da sinistra: 1. Granata 2. Frusto 3.Pala 4. Zappa 5. Forcone 6. Badile 7. Vanga 8. Rastrelli 9. Tagliafieno per pagliaio

Read More

Ai nostri tempi, parte IV

Ai nostri tempi, parte IV

Pietro Ralli * Ai nostri tempi 4ª parte Il lavoro del contadino Dalla sera alla mattina: gioie e dolori Negli anni della prima metà del ‘900 la campagna ed i campi destinati all’agricoltura erano caratterizzati da una coltivazione intensiva. Ogni podere, una famiglia mezzadrile, sempre numerosa, che dalla terra doveva ricavare quanto necessario a sé stessa, con un regime di

Read More

GIARDINO E PAESAGGIO TRA NATURA E ARTIFICIO

GIARDINO E PAESAGGIO TRA NATURA E ARTIFICIO

Giulio Rupi , Autore dell’articolo —— L’equilibrio del paesaggio toscano e il nichilismo della moderna Land Art Le divagazioni in cui si articola questo testo faranno perno su un’antitesi, una polarità fondamentale, che è già nel titolo e che lo accompagna dall’inizio alla fine: la polarità tra natura e artificio, tra un estremo di ciò che è totalmente naturale, estraneo

Read More

RUGA MASTRA

RUGA MASTRA

Nanni Cheli *, Autore dell’articolo ————– Storie dal medioevo aretino ————— Salendo a piedi la Piaggia del Murello di Arezzo, sei costretto a soffermarti spesso, sia per non farti travolgere dalle auto che scendono a velocità solitamente pericolosa, sia perché la ritta è tale da obbligarti a riprender fiato più volte. È così che diversi anni fa ho scoperto, sopra

Read More

La tiroide nella storia dell’arte

La tiroide nella storia dell’arte

Rossella Nassi *, autore dell’articolo                                    La tiroide, ghiandola endocrina a forma di farfalla localizzata anteriormente e lateralmente nel collo, produce ormoni che, immessi nel sangue circolante, raggiungono i vari organi e tessuti dell’organismo, dove svolgono un ruolo insostituibile: sono infatti necessari per la

Read More

MADONNA DEL CONFORTO: Storia e devozione attraverso l’arte orafa

MADONNA DEL CONFORTO: Storia e devozione attraverso l’arte orafa

Silvia Pichi *   Da più di due secoli il 15 febbraio ad Arezzo è una giornata speciale. In città aleggia quello spirito straordinario di affrontare le cose che appartiene per natura ai bambini: lo stupore. La festa della Madonna del Conforto conserva e tramanda lo stupore di quegli artigiani che nella cantina di Domitilla Bianchini, nel 1796, gridarono al

Read More

GIOVANNINO GUARESCHI

GIOVANNINO GUARESCHI

Italo Giorgio Minguzzi *, autore dell’articolo                        Giovannino Guareschi è nato il 1° maggio del 1908. Il padre, socialista, lo presentò dal terrazzo di casa ai compagni festeggianti, avvolto in un fazzoletto rosso. Quel fazzoletto rosso Guareschi non se lo è mai tolto del tutto, anche se, invece che intorno al

Read More